Menhir , Dolmen & Co.

 Archeologia, Legge del Ritmo, Sole  Commenti disabilitati su Menhir , Dolmen & Co.
Nov 022012
 

Menhir (Bretagna)

Premessa : Gran parte degli articoli pubblicati sul Fortunadrago.it necessitano di una conoscenza introduttiva a quella che è nota come : “La Legge del Ritmo” di Pier Luigi Ighina.
Tratto da Wikipedia : Un megalito è una grande pietra, o gruppo di pietre, usato per costruire una struttura o un monumento senza l’uso di leganti come calce o cemento. Il termine megalito proviene dall’unione di due parole del greco antico: megas (grande) e lithos (pietra).
I megaliti presentano forme e strutture diverse, anche se si possono individuare alcune tipologie fondamentali. Un esempio è rappresentato dal menhir, un masso grezzo o appena sbozzato, conficcato nel terreno.
La prima descrizione di un megalito (Carnac) si deve al Conte di Caylus, nel XVIII secolo. Legrand d’Aussy introdusse i termini Menhir (dal bretone men e hir “lunga pietra”) e Dolmen (t(d) aol (forse apparentato con il latino tabula), tavolo pietra).

 

 

Menhir , la sua funzione :

Se consideriamo la legge del ritmo di pier Luigi Ighina , è quella di favorire l’ascesa al cielo dell’energia terrestre negativa (di colore blu , fredda , opaca , mono-magnetica di polarità del “Sud”) convogliandola su tutta la lunghezza del blocco unico di pietra , esattamente come un conduttore e disperdendola tramite il Potere delle punte.

Dolmen , la sua funzione :

Diversamente da un Menhir , la funzione del Dolmen è quella di caricarsi di energia negativa convogliata dai Menhir su cui poggia , ed una volta satura d’energia negativa , avverrà l’inversione in positiva solare (di colore giallo , calda , luminosa , mono-magnetica di polarità del “Nord”) specializzata nella penetrazione del sottosuolo.

Dolmen

Essendo energia mono-magnetica , attirerà ad essa quantità sempre crescenti di energia mono-magnetica negativa (congestionata nelle profondità del pianeta e fonte di Terremoti).

 

Menhin, Dolmens megaliths compilation di derekwillstar 

Seguono le descrizione ed i collegamenti ad altre strutture megalitiche :

 

Tomba dei Giganti (Sardegna , Italia)

Attenzione per navigare nel sito fare riferimento alla SITEMAP Video di “neroargento.com” sulla tomba dei giganti di Coddu Vecchiu – Arzachena (OT) – Sardegna (Italia) Studio e considerazioni sulla Tomba dei Giganti

Tomba dei Giganti by D.Domenico

Per aiutare il comprendio della Teoria, prego considerare le due figure seguenti.

Disegno della Tomba dei Giganti

Tomba dei giganti vista dall'alto (animazione di nick992)

La Tomba dei Giganti (tramite la sua particolare costruzione) accumula l’energia gialla Positiva Yang proveniente dal sole e la proietta tramite la parabola di stele verso il Menhir (vortice giallo).Il Menhir si carica fino a saturarsi e l’energia subisce un’ inversione e riflessione da gialla Positiva Yang diventa Blu Negativa yin (che naturalmente attratta dalla sorgente) s’incunea nel buco della stele Centrale , attraversando il corridoio della Tomba fino a colpite la pietra Dolmen che una volta satura d’energia Blu Negativa yin s’invertirà questa volta in gialla Positiva Yang amplificando l’accumulo proveniente dal sole e chiudendo il ciclo di inversione-saturazione. Stiamo quindi parlando della Legge del ritmo di Pierluigi Ighina non male per una costruzione di 3.700 anni fa! Ulteriori considerazioni:
  • La stele centrale  può rappresentare in nostro sole
  • Le sette steli minori che formano la parabola sono i colori dell’iride (arcobaleno)
  • Il Menhir può rappresentare un qualunque pianeta
  • Il buco nella stele principale rappresenta una macchia solare
Geolocazione :
Visualizzazione ingrandita della mappa

 


Sardegna (Italia) = 8.000 nuraghi, 3.500 domus de janas, più di mille tombe dei giganti, più di 1.000 menhir e centinaia di dolmen, centinaia di templi, centinaia di insediamenti preistorici dal Neolitico all’Età del Ferro.
Questa è la nostra isola, ed ogni puntino che vedete è un sito archeologico.
E nessun terremoto significativo
Mappa sismica