Motore Gravitazionale

 

APPARECCHIO PER PRODURRE ENERGIA MECCANICA DALLA FORZA di GRAVITÀ

La presente invenzione riguarda un apparecchio per produrre l’energia meccanica tramite sfruttamento della forza di gravità.

Più specificamente, l’invenzione interessa un apparecchio di suddetto concedere gentile da sfruttare in un’energia ottimale di senso che deriva dalla forza di gravità.

Mentre è ben nota, quando proviamo a trasformare un genere di energia facente parte lo stesso è dato posteriore dovuto le perdite, esempio di fro da attrito, con una riduzione dell’efficienza del sistema.

Tuttavia, l’energia naturale esiste, che può essere usata vantaggiosamente, come, per esempio: – energia solare o fotovoltaica che è trasformata ” in energia elettrica e/o termica “; – energia eolic che è trasformata ” in energia meccanica “; – energia dell’acqua che è trasformata ” in energia meccanica “; – energia geotermica che è trasformata ” in energia termica “.

Poichè è bene evidente, tutte le energie suddette possono essere usate secondo un modo alternato e non secondo un modo continuo.

Per esempio, è bene evidente che se il sole non lucida, il sistema solare o fotovoltaico dà un importo molto ridotto di energia, mentre è quasi nullo durante la notte, sistema eolic può essere usato nelle zone adatte ed ovviamente dà l’energia soltanto nella presenza di vento e comunque con una forza del vento più superiore a quelle un valore di soglia. Inoltre l’acqua ed i sistemi geotermici possono essere usati soltanto in alcune zone del territorio e comunque sono fonti di energia exhaustibile se lo stato geologico del cambiamento del territorio.

In considerazione del suddetto, i candidati hanno realizzato un apparecchio in grado di funzionare secondo i 24 cicli di ora ed in ogni zona del territorio.

Un altro oggetto di presente invenzione è quello di fornire una soluzione concedendo ottenere la produzione di energia meccanica con un’alta efficienza.

È quindi oggetto specifico di presente invenzione un l’apparecchio per produrre l’energia meccanica tramite sfruttamento della forza di gravità, caratterizzato dal fatto che fornisce un rotore, avendo figura sostanzialmente circolare, se la parte interna con una sede per fare scorrere degli elementi scorrevoli, una pluralità di elementi scorrevoli, se all’interno del rotore detto, sostanzialmente nella corrispondenza della metà inferiore, uno statore ha fornito sostanzialmente diametral all’interno del rotore detto, inclinato e se con gli elementi per l’intercettazione ed avanzare degli elementi scorrevoli, in tale maniera al trasferimento dagli elementi scorrevoli detti di gravità da un lato nell’altro lato del rotore, rotore detto che è ruotato tramite l’azione del movimento degli elementi detti facendo scorrere dallo statore verso all’interno del rotore, rotore detto che è munito di un albero per la presa dell’energia meccanica dovuto la rotazione del rotore.

Preferibilmente, secondo l’invenzione, gli elementi scorrevoli detti sono sfere.

Sempre secondo l’invenzione, il rotore detto ruota secondo un senso antiorario.

Ancora, secondo l’invenzione, lo statore ad esempio sta pendendo in tale maniera per generare una massa unbalanced che si comporta sul rotore, facente la stessa rotazione.

Ancora secondo l’invenzione, gli elementi detti per l’intercettazione ed avanzare degli elementi scorrevoli forniscono un complessivo dell’ingranaggio, ingranante un ingranaggio fornito sul rotore.

La presente invenzione ora sarà descritta, per gli scopi illustrativi ma non limitative, secondo i relativi metodo di realizzazione preferito, con particolare riferimento alle figure delle illustrazioni incluse, in cui: Figura 1 è una vista anteriore di prospettiva di un primo incorporamento dell’apparecchio secondo l’invenzione; Figura 2 è una vista posteriore di prospettiva dell’apparecchio di figura 1; Figura 3 è una prima vista frontale dell’apparecchio di figura 1; Figura 4 è una seconda vista frontale dell’apparecchio di figura 1; Figura 5 rappresenta in prospettiva un secondo incorporamento dell’apparecchio secondo l’invenzione; e figura 6 rappresenta in prospettiva una parte dell’apparecchio di figura 5.

Osservando le prime figure 1-4 delle illustrazioni incluse, è indicato un primo incorporamento dell’apparecchio secondo l’invenzione, che genericamente è indicata da il numero di riferimento 1, fornendo un rotore esterno 3 e uno statore 2, all’interno del rotore 3.

Il rotore detto 3 esternamente è accoppiato con un asse 4 che alloggia un cuscinetto (non indicato), se su una sola parte dell’apparecchio, im modo tale che sullo statore laterale opposto 2 possono essere inseriti all’interno dello stesso rotore 3.

Prendendo in considerazione che il rotore può alloggiare all’interno, nella relativa parte più inferiore, alcune sfere 5, una massa nell’equilibrio è rotazione ottenuta nel senso in senso orario o antiorario.

Inserimento dello statore detto 2 all’interno del rotore 3, inclinato im modo tale che il relativo pendio corrisponde alla posizione di seguente sfera 5 dall’altro lato del diametro dello stesso statore 2, una discesa naturale dall’attrazione di gravità che non influenza le resistenze del corpo del rotore.

All’interno dello statore 2, scorrevole le leve 6 sono fornite per ogni singola sfera 5, avendo ingranaggi adatti 7, interagentesi con una rotella dentata 8 per trasferire il movimento, la rotella dentata detta 8 che è fornita esternamente riguardo al rotore 3, di modo che sfere 5 pesi, che in quel momento sono all’interno dello statore, dello scend, del dovuto la forza di gravità, scaricante la loro forza da un lato del rotore 3, così causando uno squilibrio del corrispondere totale del rotore alla forza di gravità ed alle sfere 5 pesi.

Il rotore 3 si avvierà ruotare fino alla prima sfera 5 disposta all’interno dello statore 2 arriverà nel rotore 3, dalla parte pesa, di modo che le sfere intermedie 5 alloggiate nella parte centrale dello statore 2 discenderanno di un passaggio fino alla seguente leva 6 e la prima sfera 5 all’interno del rotore 3 entrerà nell’più alta leva 6 dello statore 2.

La ripetizione permanente di questo ciclo darà un movimento di rotazione, con la produzione conseguente di energia meccanica.

Nella figure 5 e 6 è indicato un secondo incorporamento dell’apparecchio secondo l’invenzione, in cui è fornito una realizzazione differente del sistema 16 per avanzare le sfere all’interno dello statore 2.

La presente invenzione è stata descritta per illustrativo ma gli scopi non limitative, secondo i relativi metodo di realizzazione preferito, ma esso deve essere capito che le modifiche e/o i cambiamenti possono essere introdotti dagli uomini del mestiere senza partire dalla portata relativa come definiti nei reclami inclusi.

Collegamento al brevetto

FB Comments

comments