L’oscillatore elettro-meccanico di Tesla

 

L’oscillatore elettro-meccanico di Tesla, noto anche come “La macchina dei Terremoti”.

Nella figura un prototipo dell’ oscillatore di Tesla che è stato presentato alla Columbian Exposition del Mondo nel 1893.

Originariamente nasce come generatore elettricità alternata, alimentato da flussi di vapore che costringono un pistone ad un veloce movimento ascendente e discendente, che collegato ad un indotto acquista un’elevata velocità per la produzione di energia elettrica alternata.

511916

 

L’involucro è necessariamente molto forte, a causa del riscaldamento ad alte temperature (oltre i 200 gradi) e alla pressione nella camera superiore che raggiunge i 400psi (27 bar). Alcune versioni utilizzano aria compressa all’interno del pistone come una “molla ad aria”, aumentando l’efficienza.

In un’altra variante sono utilizzati elettromagneti per controllare la frequenza di oscillazione del pistone. (Oscillatore elettro-meccanico)

elxtmo

 

Tesla a questo punto rileva anche un curioso effetto fisiologico sulle persone che sottoposte alle vibrazioni dell’oscillatore, esse agiscono come un lassativo costringendo la gente a correre subito dopo in bagno.

be73252d80e79ea2c715e3b245f7d75d

In occasione della sua intervista per il suo 79° compleanno celebrazione annuale dalla stampa il 10 luglio 1935 nella sua suite presso l’Hotel New Yorker, Tesla ha annunciato un metodo di trasmissione di energia meccanica in modo accurato con una minima perdita su qualsiasi distanza terrestre, tra cui una relativi nuovi mezzi di comunicazione e un metodo, ha affermato, che faciliterebbe la posizione infallibile dei giacimenti sotterranei.

Si aspettava che l’oscillatore gli avrebbe fatto guadagnare $100.000.000 nel giro di due anni e in quell’occasione ha ricordato il “terremoto” generato per caso nel centro di New York City.

Il Terremoto

Il modello di oscillatore utilizzato da Tesla era lungo circa 7 pollici (18 cm), e del peso di uno o due chili; qualcosa che “si potrebbe mettere comodamente nella tasca del soprabito”.

TeslaOscillator

Nikola Tesla :

Stavo sperimentando le vibrazioni.

Con una delle mie macchine che le producono e volevo vedere se riuscivo a farlo in sintonia con la vibrazione dell’edificio. Aumentando tacca dopo tacca. C’è stato uno scricchiolio particolare.

Ho chiesto ai miei collaboratori da dove provenisse il suono. Non sapevano. Ho aumentato l’oscillatore di un altro paio di tacche.

Ci fu un suono di cracking più forte.

Sapevo che mi stavo avvicinando la vibrazione dell’edificio in acciaio. Ho spinto la macchina di un altro po’.

Improvvisamente tutti i macchinari pesanti nel luogo stavano volando in giro. Ho afferrato un martello e ho spaccato l’oscillatore.

L’edificio sarebbe caduto sulle nostre teste nel giro di qualche altro minuto. In strada c’era un pandemonio. La polizia e le ambulanze sono arrivati. Ho detto ai miei collaboratori di non dire nulla. Abbiamo detto la polizia che deve essere stato un terremoto.

Infatti era tutto quello che sapevamo.

Un giornalista più scaltro chiese al dottor Tesla a questo punto di cosa avrebbe bisogno per distruggere l’Empire State Building e ha risposto: – “Cinque libbre di pressione d’aria…Se ho attaccato la giusta macchina oscillante su una trave che è tutta la forza di cui c’è bisogno : “cinque libbre”. La Vibrazione farà il resto.- Sarebbe solo necessario intensificare le vibrazioni della macchina per adattarsi alla vibrazione naturale dell’edificio e l’edificio non potrebbe far altro che crollare. È per questo che i soldati rompono sempre passo quando attraversano un ponte. ”

In un’altra intervista, si è vantato che “Con questo principio si potrebbe spaccare la terra in due come una mela”.

Link per maggiori informazioni :

http://en.wikipedia.org/wiki/Tesla’s_oscillator

http://www.rexresearch.com/teslamos/tmosc.htm

Complete Patents Nikola Tesla by D.Domenico

FB Comments

comments