Mar 272013
 


Quanto pesa una nuvola? E come rappresentarne, in maniera comprensibile, il peso? Se lo è chiesto Peggy LeMone, del National Center of Atmospheric Research di Boulder, in Colorado. I risultati della ricerca appaiono sorprendenti. La scienziata americana ha preso come «unità di misura» il mammifero terrestre più grande del pianeta, l’ elefante. E ha spiegato: «Se l’ acqua in una piccola nuvola pesa all’ incirca 550 tonnellate e posto che un elefante medio possa pesare 6 tonnellate, ciò significa che in cielo, al posto di quella nuvola, potrebbero “galleggiare” circa 100 elefanti». Perché ciò non accade? «Naturalmente perché l’ acqua è formata da particelle infinitamente minori rispetto a un elefante» ha spiegato la studiosa. Andando avanti con gli esempi, LeMone ha stabilito che un grande temporale pesa come 200 mila elefanti, mentre un uragano arriva alla stratosferica cifra di 40 milioni di pachidermi. In questo caso, l’ acqua scaricata dall’ uragano risulterebbe più pesante di tutti gli elefanti della Terra.

Link Fonte : http://archiviostorico.corriere.it/2003/settembre/14/Una_nuvola_pesa_come_elefante_co_0_030914088.shtml

Original Link : http://abcnews.go.com/WNT/story?id=129037&page=1

Formazioni di nuvole : https://www.youtube.com/watch?v=7-xngdIN9ww

Pier Luigi Ighina nel 1998 riproduce un esperimento di “allontanamento delle nuvole” per la trasmissione Report di RAI3

Pier Luigi Ighina CloudBuster

Dettaglio dell'elica d'Ighina per il controllo meteo

 

Il dispositivo inventato da Ighina a differenza del cloudbuster di W.Reich non serve solo a far piovere, ma anche a respingere le nuvole ed aprire al cielo sereno, è quindi a tutti gli effetti un completo controllo metereologico.  

Cosa sono le nuvole…? (risponde Pier Luigi Ighina) : https://www.youtube.com/watch?v=BNtc0EbDob8

Testo :

Pier Luigi Ighina : vede prima era buio là eh ! adesso s’è fatto chiaro
allora cosa succede ? che piano piano le nuvole s’allontanano
ed diventerà il cielo sereno ma siccome ci sono molte nuvole, ci vorrà un po’ più di tempo.

Giornalista : Senta come può succedere una cosa del genere? ci può spiegare in termini tecnici scientifici ?

Pier Luigi Ighina : Si ! Dunque Cosa sono le nuvole ? le nuvole sono semplicemente delle evaporazioni di materiali che esistono sul pianeta.
le va evaporare , con il sole le va evaporare , e salgono man mano che salgono si caricano d’energia solare e casualmente si fermano perchè l’energia solare pesa , allora rimangono così nel cielo.
Però se io le mando dell’energia positiva , tramite l’apparecchiatura che ho qui dentro , energia positiva…positivo e positivo cosa fa ? Si allontanano !
Se invece metto negativo si avvicinano!
Vede come si apre?
E’ difficile muovere una massa così , e poi guarda come si muove!
Tra poco quelle nuvole lì andranno via!
E non si può dire che non è vero eh! Guarda che bello !
Mi fanno fuori! se mi pigliano mi fanno fuori! Hanno ammesso di avere paura!

Rivelazioni :

Pier Luigi Ighina :
1) Non possiamo sapere le cose se prima non le vediamo! Quindi non si può dedurre una cosa senza conoscerla! Bisogna prima conoscerla e poi dedurla.
2) Il Tempo e lo Spazio per me non esiste ! Perchè il Tempo e lo Spazio noi lo procuriamo con delle apparecchiature. Quindi il tempo e lo spazio viene eliminato completamente quando non c’è più nessun ostacolo d’avanti che crea impedimento della trasmissione
Quindi ad esempio pensieri sono rapidi, non esiste ne tempo e ne spazio , i campi magnetici, i ritmi magnetici!
3) il campo magnetico è materia ! non è un’energia loro credono che sia un’energia e la adoperano per spaccare / dividere la materia , invece materia con materia produce una terza materia ch’è completamente deformante su quella normale.
4) L’atomo magnetico prende l’energia solare e si apre , prende quella terrestre e si chiude. Questa è la vita , questa è la vita nostra , pulsare sempre , tutto pulsa! (Quello che non pulsa non vale niente!).

Segue una versione dei piani di massima dell’ Ighina cloudbaster

Ighina – Pioggia by D.Domenico

Wilhelm Reich CloudBuster

Il cloudbuster è stato uno dei primi dispositivi orgonici inventati dal genio Wilhelm Reich. Come dice il nome stesso “acchiappa nuvole” è un dispositivo che interagisce con il cima modificando il bilancio energetico che esiste trà cielo e terra. In realtà il cloudbuster non ha solo la funzione di modifica del clima ma ha anche una importantissima applicazione di tipo terapico e in tal caso viene chiamato dorbuster. Come funziona il cloudbuster? Il principio è semplicissimo e si basa sull’alta affinità che ha l’acqua con l’orgone. Ogni materiale ha una sua interazione con l’orgone ma mentre alcuni si limitano a essere trasparenti o addirittura a rifletterlo (materiali diamagnetici)i materiali organici lo assorbono come se fossero delle spugne di etere. D’altronde i materiali organici sono la base della vita e non potrebbe essere altrimenti visto che l’orgone alimenta tutti i sistemi viventi. L’acqua però è la sostanza che ha il maggior livello di affinità ossia assorbe grandi quantità di orgone e in maniera molto rapida. Il famoso ciclo dell’acqua che regola il clima e le piogge è anche un ciclo dell’orgone, se ne deduce quindi che se modifichiamo il bilancio orgonico locale andiamo ad alterare anche il ciclo dell’acqua perchè la relazione è biunivoca. Reich si accorse che se in un contenitore di acqua infiliamo dei tubi di metallo (meglio se rame o alluminio)questi creavano un assorbimento direzionale dell’orgone…in poche parole il sistema funzionava come un aspira-etere. I tubi per dirla breve fungono da canalizzatori in modo che si crei una corsia preferenziale per l’etere che viene assorbito dall’acqua. Quando il sistema ha i tubi puntati verso il cielo si crea quindi un vortice di etere che dal cielo lo aspira e lo incanala nei tubi fin dentro l’acqua che lo assorbe, si viene quindi a creare una depressione orgonica e l’etere che vortica verso il basso si attirerà dietro tutta l’umidità atmosferica condensando nuvole e portando infine la pioggia. Chiaro che dopo un certo periodo l’acqua si satura e non assorbirà più etere ecco perchè Reich aveva collegato i tubi non a un semplice contenitore ma a un torrente in modo che ci sia sempre un ricambio d’acqua. I tubi possono essere collegati al torrente attraverso qualsiasi materiale conduttore di etere…Reich usava dei tubi di gomma con all’interno fibre di seta ma funzionano bene anche i cavi di rame nudo per la messa a terra. Ovviamente questa non è una soluzione pratica ecco perchè la successiva evoluzione fu una versione compatta in cui il contenitore d’acqua era collegato a un accumulatore orgonico classico (oraccu da non confondere con l’orgonite)il quale scaricava continuamente l’acqua e una volta pieno bisognava anche questo metterlo a terra con un tubo per scaricare l’energia orgonica accumulata. Queste sono due immagini di cloudbuster classici alla Reich…nella prima foto vediamo Reich in persona mentre ne testava uno.

Il cloudbuster è quindi una soluzione eccezionale nei paesi dove si ha prolungata siccità.  Il cloudbuster infatti non fà distinzione trà la tipologia di etere assorbito..che esso sia or (orgone veloce e vitale) o dor (orgone congesto e mortale) lo attira comunque e lo scarica non processandolo come invece fà l’orgonite. Se da una parte è uno svantaggio notevole perchè oggi l’inquinamento elettromagnetico, nucleare e di matrice cospirazionista (haarp e scie chimiche) crea tantissimo dor nell’aria che il cloudbuster assorbe e scarica a terra, dall’altra ha il notevole pregio di assorbire le congestioni di etere che abbiamo nel corpo e che creano le malattie nel tempo.

N.B. l’autore del pezzo originalmente trattava anche il “Dorbuster”, potete leggere qui l’originale

Wilhem Reich la scoperta del CloudBuster : https://www.youtube.com/watch?v=y6huTc1FiSM

James De Meo , ha verificato e continuato gli studi di Wilhem Reich , in questo video parla dell’energia vitale nota come Orgone e del CloudBuster di Reich.: https://www.youtube.com/watch?v=ytoFcDrVFY8

Ricostruzione di un’esperimento effettuato da Wilhem Reich con il suo CloudBuster nel 6 Luglio 1953 nello stato del Maine bruciato dalla siccità. : https://www.youtube.com/watch?v=ABZxbMaUMGw

Wilhelm Reich  CORE (Cosmic Orgone Engineering)  Part 1: Space Ships, DOR & Drought by D.Domenico